Prezzi ridotti! Nuovo Inverter Camper e Nautica 600W da 12V a 220V ONDA SINUSOIDALE PURA Estendi

Inverter Camper e Nautica 600W da 12V a 220V ONDA SINUSOIDALE PURA

Alcapower

S4.AP12-600NS

Nuovo

Inverter potenza 600W ad ONDA SINUSOIDALE PURA con tensione in ingresso da 10V a 15V. Ideale per batterie 12V da auto o camper e barca. Uscita tensione 220VAC Alternata SINUSOIDALE PURA per alimentare dispositivi inferiore a 600W. In più ha la possibilità di caricare un cellulare o tablet grazie alla presa USB da 5V.

Maggiori dettagli

159,55 €

iva compresa

255,27 € iva compresa

-95,72 €

paypal express /></div><div class=

INVERTER 600W ONDA PURA PER ALIMENTARE I TUOI APPARECCHI DI CASA IN CAMPER O BARCA O AUTO

Caratteristiche Tecniche:

  • Ingresso: 11-15VDC;
  • 2 Uscite principali: 220VAC
  • Tipo Onda Uscita: SINUSOIDALE PURA
  • Uscita Secondaria:  USB 5V Carica Batterie Cellulare;
  • Frequenza: 50Hz;
  • Potenza Continua: 600W;
  • Potenza Spunto: 1200W;
  • Spegnimento per sovratensione: >=15V DC 
  • Assorbimento a vuoto: < 0.85A
  • Presa d’uscita: N. 2 Schuko
  • Dimensioni:  230x205x90mm
  • Peso: 2246gr

L'inverter ha un Allarme e spegnimento automatico per batteria scarica, sovratensione, cortocircuito e surriscaldamento. 

PER COSA POSSO USARE UN INVERTER

Se hai apparecchi che funzionano con Tensione di casa a 220V e vuoi usarli in auto o sul camper, in barca o sul camion questo prodotto fa per te. Ecco un elenco di apparecchi usabili:

  • Caricabatterie per cellulari
  • Lampadine 220V
  • Piccoli elettrodomestici
  • Rasoio Elettrico
  • Televisore
  • Caricabatterie per biciclette elettriche
  • Lettore DVD
  • Decoder SKY
  • Decoder Satellitare
  • e molto altro

Come Collegare un Inverter 12/220V?

Il collegamento è molto semplice, basta connetterlo con cavi in dotazione alla batteria 12V dell'auto, del camper o barca.

Accendendo l'inverter è già funzionante, attraverso la presa 220V tipo Schuko, e tipo Presa Elettrica 10A e 16A, si potrà connettere i dispositivi elettrici usati in casa. Se si hanno più apparecchi 220V da collegare è possibile usare una ciabatta elettrica per aumentare il numero di connessioni l'importante è non superare il consumo massimo erogato dall'inverter.

Il consumo massimo si calcola sommando i Watt di ogni dispositivo collegato all'inverter.

Quanto dura una batteria utilizzando un Inverter da 12Volt a 220Volt?

Dipende molto dai Watt degli apparecchi collegati e dall'amperaggio della batteria a cui è connesso l'inverter.

Per rendere semplice questo calcolo faccio un esempio: se collego 100WATT di apparecchi e ho una batteria da 10Ah 12Volt la durata sarà di circa 15 ore continuative.

Se la batteria si scarica troppo?

Non bisogna preoccuparsi di rimanere a terra con le batterie, l'inverter è dotato da un sistema che ti avvisa acusticamente per evitare di scaricare troppo le batterie oltre a spegnersi sotto un certo livello di tensione della batteria.

E' provvisto di protezioni varie:

  • Contro sovralimentazione in ingresso, se dovessi collegarlo ad una batteria con tensione errata,
  • Sistema di spegnimento automatico se la batteria scende sotto un livello di scarica eccessiva,
  • Segnalatore acustico di allarme.
  • Spegnimento automatico in caso di surriscaldamento.

Quale presa ha l'Inverter?

In uscita è prevista DUE prese Schuko come da immagine che ha la possibilità di ricevere spine tedesche oltre che bipasso 10A e 16A classiche italiane.

ONDA SINUSOIDALE PURA O ONDA SINUSOIDALE SIMULATA QUAL'E' LA DIFFERENZA?

Un’inverter che trasforma la tensione di batteria da 12V in 220VAC, è un'apparecchiatura elettronica in grado di aumentare la corrente in ingresso da continua a corrente alternata.

Gli inverter a ONDA SINUSOIDALE PURA sono tecnologicamente più avanzati di quelli più economici a ONDA SIMULATA. Infatti hanno un costo più elevato e le prestazioni sono anche migliori. 

Quali apparecchi potrebbero risentire se non collegati ad un inverter a onda sinusoidale pura?

Per esempio i motori elettrici sono fatti per funzionare con una tensione sinusoidale, alimentarli con un onda quadra o onda sinusoidale modificata, potrebbe danneggiarli, per cui se dobbiamo alimentare un trapano, un frigorifero, un mola, etc, ci occorre un “pure sine wave”.


Parecchi altri dispositivi potrebbero avere problemi se venissero alimentati con un onda non sinusoidale, esempio impianti HI-FI, lampade con “dimmer”, dispositivi che usano dei trasformatori nello stadio d’alimentazione, etc..

Qui di seguito vi inserisco una fotografia di come viene generata l'uscita sinusoidale:

Inverter onda pura e onda modificata

Gli inverter a basso costo sul mercato collegati alla presa accendisigari dell'automobile solitamente servono per alimentare dispositivi a bassa potenza con limite di consumo nell'ordine delle 150W.


Il sistema di funzionamento di questi inverter più economici chiamata anche a ONDA SINUSOIDALE MODIFICATA (modified sine wave), generano l'uscita non con un onda sinusoidale perfetta ma un simulazione della stessa.

Questo non significa che non possono essere usati e si rischia di bruciare gli apparecchi collegati ad essi. Spesso questi inverter collegati a televisoni o apparecchi radio , generano qualche disturbo sull'audio introducendo dei freuscii non filtrabili.

Cosa quindi posso alimentare con un “modified sine wave inverter” ?

In teoria ogni apparecchio che ha uno stadio in ingresso switching  potrebbe essere alimentato con un inverter modified sine wave: (TV, computer, caricabatterie, etc), però c’è da dire che questi dispositivi sono progettati per funzionare con una tensione sinusoidale e con questa una versione modificata.

Personalmente con un “modified sine wave” lo userei per alimentare solo delle lampadine ad incandescenza, o dispositivi non troppo delicati come stadio di alimentazione in ingresso.

Perchè allora comprare un “modified” invece di un “pure” ?

Sicuramente il prezzo fa la differenza tra la versione a onda modificata e a onda pura. Quindi se si vuole stare tranquilli meglio la versione a onda pura.

Per quanto riguarda la potenza dell'inverter va scelta in base a cosa dobbiamo alimentare. Sicuramente i carichi induttivi come motori elettrici hanno spunti di accensione più elevati quindi la scelta deve ricadere su un inverter 5 volte più potente rispetto al nominale consumo del motore. 

Ad ogni modo è sicuramente buona cosa non far funzionare l’inverter al massimo delle sue possibilità, come ad esempio se dovete alimentare una TV LCD che consuma 150W, prendetene almeno uno da 300W, possibilmente ad onda sinusoidale pura.

Info AggiuntiveOnda Pura
Tensione Ingresso12 V
Tensione Uscita220 VAC
Wattaggio600 WATT
google_product_category8526

Domande (1)

Da Riccardo | 2019-07-29 22:06:48

Un inverter 600w onda pura non ha problemi x ricaricare due batterie ebike da 500w ? È possibile utilizzarlo su batterie collegate a dual control?<br/>Grazie

amministratore

Teoricamente non dovrebbe avere problemi.

Pagina: 1
La tua domanda è stata inviata con successo il nostro team. Grazie per la domanda!
Fai una domanda
nasconti il form
Nome:
E-mail:
Domanda:
  Fai una domanda

Commenti

Riepilogo

0

(0 Recensioni)

Seleziona un punteggio per filtrare le recensioni.

  • 5
    (0)
  • 4
    (0)
  • 3
    (0)
  • 2
    (0)
  • 1
    (0)

Scrivi una recensione

Scrivi la tua recensione

Inverter Camper e Nautica 600W da 12V a 220V ONDA SINUSOIDALE PURA

Inverter Camper e Nautica 600W da 12V a 220V ONDA SINUSOIDALE PURA

Inverter potenza 600W ad ONDA SINUSOIDALE PURA con tensione in ingresso da 10V a 15V. Ideale per batterie 12V da auto o camper e barca. Uscita tensione 220VAC Alternata SINUSOIDALE PURA per alimentare dispositivi inferiore a 600W. In più ha la possibilità di caricare un cellulare o tablet grazie alla presa USB da 5V.

Scrivi la tua recensione e ottieni un codice sconto. 10%
*valido per 30 giorni
Si No